Vai al contenuto
OMAGGIO A CANUTO BORELLI

 

Tra Asti e Nizza

Le opere esposte in occasione della mostra tenutasi a Palazzo Crova di Nizza Monferrato tra il 9 aprile e l’8 maggio 2022 palesano il fascino esercitato sulla pittura di Borelli dalle opere dei Macchiaioli, il più importante movimento artistico dell’Ottocento italiano a cui è stata dedicata la mostra “I Macchiaioli. L’avventura dell’arte moderna”, conclusasi a Palazzo Mazzetti il 5 giugno 2022.

Il pittore astigiano Canuto Borelli, nato ad Asti nel 1852 è ricordato tramite una selezione di opere provenienti dalle collezioni civiche di Asti e da collezioni private.

Al secondo piano di Palazzo Mazzetti è esposto un ritratto maschile eseguito ad olio dal giovane Giovanni Bordone nel 1874; nell’angolo in basso a sinistra anche una dedica che menziona l’effigiato: <<all’amico Canuto Borelli. G.ni Bordone 1874>>.

La Domus Romana di via Varrone, poi, si trova nel seminterrato della casa per anziani di proprietà comunale intitolata proprio a Canuto Borelli, morto nel 1927.

 

L’inclusività di un intellettuale eclettico

 

Tra Otto e Novecento, Borelli rappresenta una notevole figura di intellettuale, i cui legami culturali si diramano in ambienti più progrediti di quello astigiano. Egli è pittore, scultore, incisore, critico d’arte, insegnante, avvocato e professore di Diritto, Economia politica e Scienza delle finanze presso l’Istituto Tecnico “Giobert” di Asti (1890-1923).

 

Risulta pure attivo come caricaturista per il periodico “Il Figaro” edito dalla litografia astigiana Dresco. L’inclusione delle classi più sfavorite nella vita culturale e produttiva del territorio, è uno dei caratteri distintivi della sua missione istituzionale: ad Asti è tra i promotori della Scuola Serale di Arte e Mestieri, di cui sarà direttore. Canuto Borelli frequenta i corsi di Giurisprudenza all’Università di Torino e, contemporaneamente, assieme all’amico Giulio Musso, studia all’Accademia Albertina dove è allievo di Enrico Gamba e Antonio Fontanesi. Altro maestro dell’artista è Michelangelo Pittatore, il più noto tra i pittori astigiani attivi nell’Ottocento.

 

I viaggi e gli insegnamenti dei Macchiaioli

 

I viaggi in Italia Centrale lo avvicinano alla tecnica dei Macchiaioli, ma è anche importante il viaggio di studi a Parigi effettuato dal pittore assieme a Domenico Rabioglio (1889). Nell’ultimo quarto del XIX secolo Borelli partecipa alle esposizioni nazionali di Milano (1878, 1879 e 1880) e di Torino (1880).

Nel 1884, anno in cui è allestita la personale presso l’ex chiesa dell’Annunziata di Asti, la rassegna nazionale del capoluogo piemontese registra la presenza di due tavolette che si potranno ammirare a Palazzo Crova. Si tratta di due scorci urbani di Asti: “Santa Caterina e Torre di San Secondo” e “Piazza del Seminario di Asti”. Questi olii rappresentano una preziosa testimonianza della padronanza dei colori e dell’utilizzo delle gradazioni tonali derivate dagli insegnamenti dei Macchiaioli.

Anche nel ritratto di Don Gilardi, noto con titolo “La presa di tabacco”, è evidente la semplificazione tonale del movimento toscano.

 

Altri
articoli

Questo Sito Web utilizza Cookie

Utilizziamo cookie, anche di terze parti in particolare per assicurare all’utente un’efficace navigazione, per analizzare il nostro traffico e monitorare il comportamento dei visitatori, anche per finalità di marketing.

Cliccando “accetta” acconsenti all’uso di tutti i cookie che utilizziamo.

Per selezionare in modo granulare soltanto alcune terze parti puoi cliccare su “personalizza”.

Per proseguire la navigazione mantenendo le impostazioni di default (solo i cookie necessari) clicca su “rifiuta tutti (solo necessari)”.

Per saperne di più consulta la nostra cookie policy disponibile al seguente link: https://www.museidiasti.com/centro-privacy/informativa-sui-cookie/

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi