Vai al contenuto

3 MOSTRE PER UN FOTOGRAFO. ENZO ISAIA

Data:

dal 18 luglio al 5 novembre 2023

Luogo:

Palazzo Mazzetti

Dopo la grande mostra “Giovanni Boldini e il mito della Belle Époque”, terminata con grande successo di pubblico il 14 maggio, Palazzo Mazzetti di Asti ha aperto le sue porte a “3 MOSTRE PER UN FOTOGRAFO – ENZO ISAIA”, dal 18 luglio a settembre 2023 . L’esposizione rende omaggio a Enzo Isaia, fotografo pubblicitario, reporter e artista con un percorso in tre sezioni.
Visto il grande interesse di appassionati e turisti la mostra viene prorogata fino al 5 novembre 2023.

Il mito delle rosse” è il titolo della sezione che accoglie una preziosa selezione che celebra l’icona assoluta del mondo dell’auto; dalla collaborazione con la mitica azienda di Maranello sono scaturite le immagini delle vetture stradali allora in produzione ed i loro sublimi dettagli: dalla Testarossa alla F50, dalla 456 GTA alla 550 Maranello e altre ancora. Tutti i modelli, ad eccezione della barchetta Touring super leggera, 166 MM e della 250 GT California Scaglietti, sono frutto dello straordinario design di Pininfarina.

Vite notturne” è il frutto dell’esperienza quadriennale vissuta nottetempo nei vigneti da un uomo, un cane e una macchina fotografica, con un solo obiettivo: fotografare l’invisibile in una situazione improbabile.
Grazie ad un singolo led e ad un piccolo specchio, il fotografo si trasforma in pittore e scenografo e, con una luce tutta notturna, distilla le forme dando vita a sculture che si fissano in immagini: ritaglia nella vigna grappoli, pampini, acini, tralci e viticci, e li sottrae alla loro caducità rendendoli più sinuosi, complessi ed immaginifici dei gioielli, stabilizzati in modelli unici ed irripetibili appoggiati sul nero velluto della notte.

Ad Asti, nel mese di settembre, hanno luogo intensi eventi di sapore storico, legati al Palio più antico d’Italia, che culmina nella corsa dei cavalli montati a pelo. Tutti questi eventi hanno, ovviamente, calamitato l’attenzione degli obiettivi di Isaia in questi ultimi anni.
Le sue fotografie catturano la bellezza e raccontano emozioni e sentimenti attraverso frammenti di vita astigiana. Nel reportage “Settembre astigiano”, rivivono il fasto della vita medievale, i valori e la tradizione contadine sullo sfondo di un paesaggio urbano ricco di antiche torri, chiese, piazze ed edifici barocchi.

Questo Sito Web utilizza Cookie

Utilizziamo cookie, anche di terze parti in particolare per assicurare all’utente un’efficace navigazione, per analizzare il nostro traffico e monitorare il comportamento dei visitatori, anche per finalità di marketing.

Cliccando “accetta” acconsenti all’uso di tutti i cookie che utilizziamo.

Per selezionare in modo granulare soltanto alcune terze parti puoi cliccare su “personalizza”.

Per proseguire la navigazione mantenendo le impostazioni di default (solo i cookie necessari) clicca su “rifiuta tutti (solo necessari)”.

Per saperne di più consulta la nostra cookie policy disponibile al seguente link: https://www.museidiasti.com/centro-privacy/informativa-sui-cookie/

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi